Cane aggressivo, cosa fare

Cane aggressivo cosa fare e come calmarlo?

Cane aggressivo, cosa fare e come calmarlo?


Quali sono le soluzioni se il mio cane è aggressivo

Anche se spesso tendiamo a considerare il cane come parte integrante  della nostra famiglia ed è quasi impossibile pensare che possa diventare violento, a volte succede: non potete prevedere le reazioni che avrà di fronte a nuove situazioni. Se il cane è aggressivo, cosa fare? Un cane aggressivo tenderà a reagire aggressivamente di fronte ad una minaccia, qualsiasi essa sia. Potrebbe voler difendere il suo territorio, i suoi cuccioli o se stesso. Ma cosa implica l’aggressività del cane?

Cane aggressivo, cosa fare? Fattori di rischio!

Ci sono dei fattori di rischio che dipendono più dal cane che da fattori ambientali. Un animale sarà più pericoloso, più aggressivo in funzione della:

Taglia
Età
Cronologia comportamentale
Livello di aggressività
Prevedibilità
Scelta delle prede
Fattori scatenanti
Stato di salute

L’ultimo punto è cruciale ed è necessario l’aiuto del medico veterinario. Forse il cane è aggressivo a causa di una patologia medica o di un dolore qualsiasi, per evitare questo tipo di fastidio consigliamo una visita da uno specialista una volta al mese. Alcuni farmaci possono rendere il cane irritabile e quindi pronto all’attacco, anche alcuni regimi alimentari possono influenzare il suo comportamento. Prima di passare alle soluzioni, bisognerà cercare le cause, siano esse legate alla salute o al suo comportamento, infatti una malattia non curata in tempo può aggravarsi.

Ci sono razze più aggressive di altre?

Secondo alcuni studi vi sono razze canine che tendono a mordere e ad essere più aggressive nei confronti di persone e altri cani rispetto ad altre. Ci sono diverse ragioni alla base di questo comportamento, una delle quali è legata alla storia di alcune razze che erano prima utilizzate per funzioni specifiche: se alcuni cani servivano da guardia della casa in virtù delle loro capacità protettive, altri invece accompagnavano i padroni nelle battute di caccia, altri ancora partecipavano a combattimenti fra cani. Infine, vi sono razze più tenaci e più giocherellone. Ma anche i cani impiegati prima per funzioni diverse, è raro oggi che siano impiegati per lo stesso motivo pur conservando nel loro DNA i geni dei loro antenati, ecco perché alcuni cani sembrano essere più predisposti a sviluppare un comportamento aggressivo.

Detto ciò, è sbagliato giudicare un cane per la sua razza. Ci sono altri elementi e criteri per individuare un comportamento aggressivo, potreste ad esempio analizzare il carattere del vostro cane e come interagisce con altri animali e persone.

Ovviamente bisognerà informarsi bene prima di adottare un cane e trovare quella più adatta al vostro stile di vita. Potete scegliere un animale con un passato adottando un cane in un canile, di fare in modo che socializzi in maniera appropriata sin dalla giovane età , ma prima di ogni cosa: informatevi!

Cani aggressivi: Ci sono trattamenti efficaci ?

Cane aggressivo, cosa fare? È la domanda che si pongono i padroni di cani aggressivi, in effetti esistono delle soluzioni per trattare il problema. Grazie ad alcune tecniche di modifica del comportamento, è possibile agire sul grado di aggressività del cane. Oggi si può ridurre il numero di incidenti e la frequenza con la quale si ripetono, si può addirittura eliminare un comportamento aggressivo.

Nonostante queste premesse, nulla garantisce la scomparsa totale del comportamento aggressivo, nella maggior parte dei casi la sola soluzione rimane quella di limitare le interazioni fra il cane e il mondo esterno. Esiste sempre un rischio quando si deve lavorare con un cane aggressivo, i padroni sono responsabili del comportamento dell’animale e devono prendere le dovute precauzioni per evitare che chiunque possa ferirsi .

Anche se un cane si comporta bene per molti anni, non è possibile escludere completamente la possibilità che diventi un giorno aggressivo. I cani che hanno una storia di comportamenti aggressivi come risposta ad una situazione di stress, potranno ritornare ad esserlo nonostante l’addestramento. I padroni devono essere prudenti e coscienti che un cane non guarisce mai completamente, è importante non abbassare la guardia. Non dimenticate che non lo state facendo solo per voi stessi, ma anche per gli altri e per il cane stesso. Purtroppo,  sono ancora molti casi di cani soggetti ad eutanasia a causa di attacchi istintivi.


[Voti: 0   Media: 0/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *