Gatto vegano, vegetariano, possibile ?

Gatto vegano o vegetariano , alimentazione Assur O'Poil » Blog Gatti » alimentazione micio » Gatto vegano, vegetariano, possibile ?

Gatto vegano : Il vostro gatto vegetariano? Possibile o impossibile?


“Per essere e restare in buona salute, il gatto ha bisogno di carne.”

Contrariamente al cane, il gatto è percepito come un animale che è rigorosamente carnivoro. Ciò significa che si alimenterebbe essenzialmente di carne, che provenga da un animale vivo o morto.

Una dieta vegetariana implica un’alimentazione senza carne o pesce, e per alcuni “veri vegetariani” escludono anche tutti i prodotti generati dal mondo animale: latticini, uova. Esiste nel linguaggio dietetico tutto un vocabolario che determina il tipo d’alimentazione seguita: vegetariano, vegetaliano, vegano o lacto-vegetariano, ovo-vegetariano, Gli alimenti vegetali alla base di queste alimentazioni sono: cereali, verdure, frutti.

Il gatto può digerire facilmente dei vegetali? La risposta è semplice, i carnivori sono dotati di un sistema digestivo diverso dagli onnivori. L’organismo del gatto e degli altri felini non producono gli enzimi che permettono di digerire l’amido. Di più la sua dentizione fatta di canini ha per ruolo di lacerare la carne. Per essere e restare in buona salute, il gatto deve consumare della carne.

” Un gatto carnivoro trasformato in vegetariano lo renderà più fragile in salute. “

alimentazione gatto vegano , vegetarianoUna dieta vegetariana anche se potrebbe risultare benefico all’organismo umano, non risponde ai bisogni nutritivi di un gatto. In quanto carnivoro, ha bisogno di undici amminoacidi indispensabili al buono funzionamento dei suoi organi vitali. Per citarne alcune: la taurina, l’arginina ed anche la carnitina.

Per svilupparsi normalmente, è importante che il cibo del felino sia ricco in acidi grassi essenziali così come in complesso vitaminico, come: la vitamina A, B3 o ancora B12. L’insieme nel suo organismo di minerali ed oligoelementi, come iodio, calcio ed il ferro, sono essenziali per la buona saluto del gatto. È stato constatato anche che il fabbisogno in proteine nel gatto sono due volte superiori a quelli dell’uomo. Solo gli alimenti di origine animale sono completamente adattati al fabbisogno giornaliero del gatto.

In più, le papille gustative del felino apprezzano molto poco il cibo vegetale. Un gatto carnivoro cambiato in vegetariano, presenterà una più grande sensibilità. Dei problemi di salute rischiano d’apparire a causa delle carenze inflitte ad un animale che è inizialmente e naturalmente carnivoro.

” In caso di carenza alimentare, il gatto può avvertire dei problemi di vista dovuta alla degradazione della retina. “

Oltre all’urina alcalina, quali possono essere le eventuali malattie legate ad una dieta vegetariana nel gatto? La più grave è che in caso di carenza in vitamine A, la crescita del felino sarà frenata ed il suo sistema immunitario sarà indebolito. La taurina, amminoacido essenziale per l’animale, non sarà presente in caso di un’alimentazione vegetariana. I vegetali non forniscono questa sostanza che si trova solo nel pesce fresco e nei crostacei. In caso di carenza di questo elemento, l’animale da compagnia può avere dei problemi di vista dovuta alla degradazione della retina. In conclusione, le verdure rispondono molto poco al fabbisogno nutritivo del gatto. Altre complicazioni possono apparire: dermatiti, infertilità, abbassamento della tonicità del muscolo cardiaco.

” Scegliere di cambiare le abitudini alimentari del vostro animale da compagnia può generare delle patologie gravi”

Gatto vegetariano o no ? È chiaro che il gatto deve avere un’igiene alimentare a base di carne, e quella base di vegetali è lontano daGatto vegano o vegetariano : alimentazione rispondere al suo fabbisogno giornaliero. Scegliere di cambiare le abitudini al vostro animale da compagnia può generare delle patologie gravi.

Se malgrado tutto decidete di cambiare la sua alimentazione, sarebbe giudizioso completare la sua dieta con complementi alimentari. Ciò contribuirà ad equilibrare la sua alimentazione senza avvertire troppe carenze. Il parere di un veterinario è indispensabile per conoscere la natura e la quantità dei complementi alimentari ad aggiungere ad ogni pasto del gatto.

Se siete vegetariani o semi-vegetariani e desiderate che il vostro gatto lo sia, pensate prima di tutto alla sua salute e parlatene al vostro veterinario. È il vostro migliore interlocutore per gestire al meglio questa vostra scelta. Ma se il vostro gatto incontra delle problematiche dovute a questo cambiamento alimentare, prendere tutte le misure possibili e non esitate a reintrodurre pian piano la carne nella sua alimentazione.

Per ulteriori informazioni su Assur O’Poil, l’assicurazione Sanitaria per cani e gatto, e per poter beneficiare delle offerte esclusive e aiutarvi a mantenere il vostro animale in buona salute, visitate il nostro sito: www.assuropoil.it

Assicurazione gatto : fai un preventivo

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *