Come punire il cane : educazione cane

Come punire il cane : educazione cane Assur O'Poil » Blog cani » educazione » Come punire il cane : educazione cane

Come punire il cane : educazione cane

Come punire il cane: I buoni riflessi per punirlo efficacemente

Come punire il cane? Il desiderio di ogni proprietario è di poter far affidamento sul proprio cane, accontentarlo sempre ed educarlo a forza di dolci e di carezze, ma questo non è possibile! Il cane è istintivo, e certi comportamenti che potrebbero sembrare normali per lui, potrebbero essere inammissibili per voi. È dunque importante fargli capire i suoi errori. Contrariamente ad un gatto, un cane capisce quando è punito. Tuttavia, è importante precisarlo: i colpi fisici e l’intimidazione vocale non saranno mai dei buoni metodi! Il cane non capisce le vostre parole, ma capisce le vostre intenzioni. Non traumatizzate il vostro animale!

Capite il vostro cane!

Prima di ogni cosa, provate a capire le sue azioni. Perché si è comportato male? Ricerca la vostra attenzione? Voleva forse solo giocare? Se arrivate a capire perché il vostro cane ha fatto ciò che ha fatto, potreste allora punirlo. La vostra punizione ha uno scopo: fargli cambiare comportamento! Forse il suo comportamento è legato ad un problema d’alimentazione, o ad una mancanza di esercizio.

Quando punire il suo cane?

È una domanda molto importante, da riflettere costantemente. Il cane vi sta lacerando il cuscino, lo sorprendete sul fatto e lo sgridate. Rapidamente il cane farà il legame tra le due azioni e proverà vergogna. Riprendete lo stesso scenario, tranne che questa volta scoprite la malefatta alcuni minuti più tardi. Lo sgridate. È poco probabile che il cane faccia il legame tra il cuscino e la vostra reazione. Se lo sgridate e non comprende il perché, sarà giusto scontento della vostra reazione. Dunque sgridatelo quando lo sorprendete sul fatto, solo in quel caso capirà che ha sbagliato.

Come punire il cane : Alcuni esempi

L’azione attraverso l’inazione

Se constatate che il vostro cane si comporta male per attirare solo la vostra attenzione, il miglior modo per punirlo sarà di non dargli retta. Se gli state costantemente dietro quando fa una stupidità, potreste incitarlo a farne altre. Gli date retta quando distrugge i vostri cuscini, perché dovrebbe smettere? Lo accarezzate non appena abbaia o piagnucola? Perché fermarsi? Per stoppare questo circolo vizioso, non dategli retta.

Ciò è più facile da dire che da farsi! Ma allora, dobbiamo lasciarlo fare? No, attirate la sua attenzione, senza dargliene. Ad esempio: fate un gran rumore in cucina. Lasciate cadere qualcosa. Il rumore lo farà reagire, e smetterà di fare quel che sta’ facendo.

Create un ambiente favorevole per punire il vostro cane

Lasciate ovunque i vostri calzini mentre il vostro cane prova un gran piacere a mangiucchiarli? Cane villano! O villano padrone? Il migliore mezzo per evitare che il vostro cane non faccia più sciocchezze, è: non dargliene l’opportunità! Dategli dei giocattoli e allontanate ogni tentazione dal suo muso. Se lo vedete giocare con un oggetto che non dovrebbe, strappateglielo dalle zampe e nascondetelo. Finirà per perdere il suo interesse ed andrà a giocare altrove. Ancora una volta: non colpite il vostro cane! È meglio lanciargli un ” no! ” autoritario.

Ricompensate il vostro cane

…in tempo e in ora! Se imparate al vostro cane a fare il legame tra le sue buone azioni ed un dolcetto, imparerà rapidamente quanto delle sue azioni gli sono benefiche o meno. Si siede quando dite: seduto! Dategli un dolcetto. È una tecnica conosciuta, che bisogna sempre usare. Col tempo capirà che un buon comportamento è sinonimo di una ricompensa sotto forma alimentare. Ma quando gli direte ” no! ” e non gli date nessuna ricompensa, capirà che ha fatto un errore e proverà di fare qualcosa per riscattarsi, soprattutto per avere un dolcetto. Create una relazione di fiducia.

La punizione sarà principalmente verbale. Senza abusarne e senza intimidirlo, un semplice ” no! ” rigido gli farà capire i suoi errori. Se riuscirete a creare un ambiente naturale sano e con delle regole, non avrete più bisogno di punirlo. Altrimenti, potreste sempre punirlo mettendolo all’angolo e senza più guardarlo. Il fatto che non gli prestate nessuna attenzione per lui sarà un vero e proprio calvario!

Per ulteriori informazioni su Assur O’Poil, l’assicurazione sanitaria per cani e gatti, e per poter beneficiare delle offerte esclusive e aiutarvi a mantenere il vostro animale in buona salute, visitate il nostro sito: www.assuropoil.it

Assicurazione cane : preventivo

[Voti: 0   Media: 0/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *