Linguaggio gatti : capire la coda del gatto e i suoi movimenti

Linguaggio gatti : capire la coda del gatto Assur O'Poil » Blog Gatti » consigli micio » Linguaggio gatti : capire la coda del gatto e i suoi movimenti

Linguaggio gatti

Capire la coda del gatto e i suoi movimenti


Linguaggio gatti: decifrare i movimenti della coda del gatto

Non è facile capire le emozioni del gatto e questo non ha il dono della parola per potercelo dire ! Gioia, paura, rabbia, proprio come noi, anche i gatti hanno umori ed emozioni che esprimono a modo loro. Per comunicare, il gatto utilizza diversi tipi di linguaggio: mimici, vocalizzi o ancora gesti. Oltre al miagolio che la dice lunga sui suoi desideri, i movimenti della coda nel gatto, ci permettono di capire meglio i suoi sentimenti. Infatti, ogni movimento ha un significato e capirli vi permetterà di agire di conseguenza.

 Linguaggio gatti : capire la coda del gatto

Linguaggio gatti: Il segno di gioia nel gatto

Quando il vostro gatto vi accoglie sulla porta con la coda in posizione verticale, sappiate che è buon segno! Questa posizione è usata molto dai gatti per esprimere la loro felicità: vuole dimostrarvi quanto si senta bene a casa vostra e quanto si fidi di voi. La coda dritta quindi, è un segno d’eccitazione o può indicare la voglia di giocare con voi.

Il segno d’irritazione nel gatto

Se invece il vostro gatto fa dei movimenti veloci con la sua coda, è probabilmente nervoso. Quando muove la coda dal basso verso l’alto, è il caso di fare attenzione: evitate di infastidirlo ancora di più e lasciatelo tranquillo nel suo spazio.Per alcune razze di felini , come il certosino, questo gesto indica invece gioia. Inoltre,  un gatto che muove la coda velocemente, è probabilmente spaventato poiché questo movimento è spesso associato ad un sentimento di paura. Potrebbe essere una buona idea classificare i suoi movimenti per capire meglio il suo linguaggio.

Linguaggio gatti : I segni della paura e dell’esitazione nel gatto

Capita a volte che un gatto che ha paura , tenda a “gonfiarsi”. Per fare ciò, gonfia i peli della coda e potrete notare anche che tutto il manto si raddrizza. Se la situazione non migliora e il suo panico persiste, il gatto incomincia ad inarcare la schiena e le orecchie si appiattiscono. Se il gatto in più è diffidente, trascinerà la sua coda al suolo. La paura è così grande a questo punto, che può diventare molto ostile verso chi lo circonda.

Infine, per capire al meglio quello che il vostro gatto ha in mente, fate riferimento ai suoi movimenti ma, in particolar modo, ai movimenti della sua coda. Il modo in cui muove la coda dice tanto su ciò che ha intenzione di fare o su ciò che prova in ogni situazione. Oltre a quello che abbiamo spiegato in questo articolo, se il vostro amico a quattro zampe avvolge la sua coda sui di voi o su altri vuol dire che prova un grande affetto ma, quando si sente a disagio, la ripiega sotto il corpo.

Assicurazione gatto : fai un preventivo

[Voti: 0   Media: 0/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un Commento

  • Ho un gatto di circa 14 anni, castrato tanto tempo fa, e da allora un po’ aggressivo con gli estranei. Da circa un anno emette delle urla altissime, senza un apparente motivo. Che fare?