Cane disidratato, cane non beve : come sapere?

Cane disidratato, cane non beve

Cane disidratato, cane non beve

I rischi della disidratazione


Cane disidratato   : Il caldo può essere pericoloso

Durante i periodi di grande caldo, cresce il bisogno di acqua nei cani . Vi consigliamo di prestare molta attenzione al consumo quotidiano di acqua per evitare la disidratazione. La salute dei cani è legata all’apporto giornaliero di acqua : se non assunta nelle quantità consigliate, le  complicazioni provocano vomito ed inappetenza. Per prevenire queste situazioni, il primo passo è conoscere le cause della disidratazione nei cani e riconoscere i sintomi per poter agire in tempo e portarlo dal veterinario.

La disidratazione nei cani si manifesta con la perdita di appetito

Il forte caldo combinato ad un’intensa attività fisica nei cani come il Terranova, può portare ad ingenti perdite di liquidi. In questi casi, è importante che il padrone controlli che ci sia un buon livello di idratazione  per prevenire problemi di salute che, in casi estremi, possono portare alla morte.

La disidratazione nei cani si manifesta in genere con la perdita di appetito ed un cambiamento del comportamento, come il disinteressamento totale ai giochi, a maggior ragione quando il cane è di carattere giocoso. Inoltre, i segni della disidratazione sono visibili anche intorno alla bocca e sulla lingua. In condizioni normali , il bisogno di acqua di un cane si aggira intorno ai 50 ml per ogni chilo del suo peso . Un animale da compagnia di piccola taglia deve bere fra i 150 e i 250 ml di acqua al giorno.Cane disidratato, cane non beve

In tal senso, un Labrador di 35kg deve assumere almeno 1.5 L e può arrivare sino ai 3.5L d’acqua nel corso della giornata. La quantità può dipendere dalle condizioni esteriori ossia dal caldo, siccità, etc etc. Si deve tener conto anche dell’attività fisica quotidiana del cane, se quest’ultimo è solito farne , il suo corpo necessiterà  di una maggiore quantità di acqua rispetto alla media. Il fabbisogno idrico dipende anche dalla sua alimentazione, i cani che mangiano crocchette, devono bere molto più di coloro che invece consumano il cibo preparato in casa.

Cane disidratato : Si consiglia di pulire bene la ciotola

Per una questione di igiene, dovrete verificare che l’acqua che date al vostro cane sia potabile. Per garantirne la freschezza, bisogna cambiarla con regolarità per evitare che il vostro animale contragga batteri, e pulire frequentemente la sua ciotola. Se ,nonostante ciò,  il vostro cane è riluttante , provate a controllare se all’interno della bocca ci siano piaghe o corpi estranei che gli impediscono di bere correttamente.Una volta soddisfatte queste condizioni, potrete considerare il vostro animale in buona salute. Bisogna inoltre sapere che febbre o diarrea possono essere all’origine della disidratazione. I cani affetti da patologie quali malattie renali, malattie infettive o diabete, sono i soggetti più a rischio . I primi sintomi si manifestano con occhi incavati, inappetenza, pelo opaco e secchezza della bocca , se è presente almeno uno di questi sintomi, recatevi dal veterinario.

Cane disidratato : Si consiglia di pulire con frequenza ogni contenitore

L’estate porta con sé il forte caldo, spesso insopportabile per i cani. In questo periodo dell’anno, verificare il consumo d’acqua del vostro amico a quattro zampe, è essenziale. In ogni angolo della casa, nel giardino o nei luoghi nei quali è solito passare il cane, dovrebbe esserci sempre una ciotola di acqua a disposizione perché possa dissetarsi. Per rispettare le condizione minime di igiene, si consiglia di pulire con frequenza ogni contenitore per contrastare la proliferazione dei batteri che rendono il cane più fragile. Se notate un comportamento inusuale del vostro cane, non aspettate troppo prima di consultare un veterinario.

Prevenire è meglio che curare e sottoscrivere un’assicurazione medica per cani è il primo passo verso la prevenzione. Il vostro adorato animale da compagnia potrebbe ammalarsi, ferirsi  o soffrire di disidratazione, in questi  casi, un’assicurazione medica sosterrà i costi delle visite veterinarie. 

Assicurazione cane : preventivo

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *