I cani hanno sentimenti ? Psicologia e comportamento cane

I cani hanno sentimenti =, psicologia cane, comportamento cane

I cani hanno sentimenti ? Psicologia e comportamento cane

I cani hanno delle emozioni? 


Le emozioni nel cane: Che cosa provano i cani?

Qualsiasi appassionato dei cani ve lo dirà: i cani risentono le vostre emozioni e hanno quasi un sesto senso quando si tratta di venire a farvi una leccata quando siete tristi. Ma questo prova che i cani hanno veramente delle emozioni? È un vero interesse per i vostri sentimenti? O è giusto una reazione naturale che è indipendente della loro volontà?

Degli animali socievoli

Non è una sorpresa per nessuno, i cani provano delle forti emozioni, anche se diverse dalle emozioni provate dall’uomo. I cani sono degli animali socievoli, vivono in branco e ciò li costringe ad interagire tra loro. Costruiscono la loro propria struttura sociale ed adottano dei comportamenti che non hanno altro scopo che quello di legarsi con gli altri animali della loro specie. Alcuni diranno che è simile alle relazioni tra umani. Da qui ne consegue la relazione cane / padrone. Queste connessioni che esistono tra animali, si trasferiscono molto facilmente a qualsiasi altro gruppo, che siano altre razze di animali o esseri completamente diversi. Per il vostro cane siete la sua famiglia.

Psicologia del cane: Ciò che il cane comprende

Il cane capisce tanto, o meglio, interpreta tutto ciò che fate. Alcune sue abilità sfiorerebbero anche il soprannaturale. La scienza ha spiegato molto tutti questi comportamenti evidenti. Il cane sente quando una donna è incinta, il cane sente quando siete malati, loro sono fatti così! È tuttavia importante capire quello che risente il vostro cane per poter interagire al meglio con lui.

Psicologia del cane: Ciò che il cane risente

 

La tristezza

Quando vi sentite tristi o depressi, il cane lo capirà e cambierà il suo comportamento in funzione della situazione. Non è per niente se sono utilizzati nell’ambito di alcune terapie. Sono utili anche per le persone che hanno delle deficienze mentali o degli handicap fisici. L’esempio più noto è il cane per ciechi; essi sono anche utilizzati durante certe terapie per autisti e, inoltre, in certe situazioni di agitazioni di stress post traumatico. Il cane diventa più sottomesso, perderà l’interesse nei suoi giocattoli e potrebbe rifiutare anche di mangiare. Verrà a vedervi quando vi vedrà sofferenti e porrà la sua testa sul vostro ginocchio. Certi cani leccano persino le lacrime che colano sulle guance del loro padrone. Le vostre emozioni toccano direttamente il vostro animale.

La paura

Se avete paura, il vostro cane lo percepirà immediatamente. Ciò può essere evidente dalla vostra reazione. Se vi impaurite e tirate il guinzaglio quando lo portate a spasso e incrociate un altro cane, lo percepirà subito. E del resto, è proprio per questo che certi cani abbaieranno su altri, per proteggervi della vostra paura. Praticamente il cane sentirà gli odori che rilasciate. L’adrenalina è, in parole semplici, socia alla paura e al pericolo. Ci sono due reazioni del cane: Se è coraggioso, potente ed imponente, si metterà in guardia e tenterà di proteggervi ad ogni prezzo. Per quanto riguarda i più piccoli, saranno più provati e si impauriranno. Qualunque sia la loro reazione, siete i padroni, e siete voi che dovrete guidare il vostro cane.

 

La rabbia & L’ingiustizia

Col passare degli anni, non avrete più bisogno di sgridare il vostro cane perché saprà immediatamente quando sarete arrabbiati. Se ritornate dal lavoro e vedete il vostro cane col muso nella pattumiera, la vostra reazione basterà per fargli capire le vostre emozioni. Ponete le loro zampe sulle vostre mani e lanciategli uno sguardo deluso e avrete la sua reazione di comprensione in cambio. Se il vostro cane proverà vergogna, si abbasserà, e se ha paura, potrebbe tremare, piangere o addirittura perdere il controllo della sua vescica e fare pipì. Prestate attenzione e valutate bene il livello della vostra disciplina, non deve essere troppo dura ma flessibile, equilibrata. Il problema sopraggiunge quando il cane risente la vostra rabbia anche quando non è lui all’origine del problema. Si sentirà punito anche se non ha fatto niente. Se ciò si verificasse troppo spesso, il cane sarà confuso e potrebbe diventare frustrato, non sapendo quale sua azione abbia fatto scaturire questa vostra rabbia.

Assicurazione cane : preventivo

[Voti: 0   Media: 0/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *